Sistemi Antintrusione

La sicurezza a 360° da oltre 30 anni


Installaizone sistemi calati

Orgogliosi di essere tra installatori professionisti, un sisema dallarme cablato grado3..

Risco™ Sistemi wireless

Se proprio non puoi farne a meno, installa un sistema evoluto ad alta tecnologia

Videosorveglianza

Il completamento per un impianto antintrusione la videosorveglianza..

Home automation

Siamo specializzati in installazione di sistemi evoluti

Reti LAN

Realizziamo reti LAN per aziende, privati a qualuqnue livello

Antincendio

I sistemi di rivelazine incendio hanno un senso se supportati da sistemi spegnifuoco clica per maggiori info...

Oltre 2500

Clienti soddisfatti

550 interventi

Interventi urgenti impianti elettrici

98% clienti soddisfatti

Non si può essere perfetti, ce la stiamo mettendo tutta!

4 specialisti

Al tuo servizio per ogni esigenza elettrica - elettronica - informatica

I nostri marchi

RISCO™ HAGER COMBIVOX PARADOX


Rilassati

Alle installazioni ci pensiamo noi

Home automation e security system

Il controllo totale della proprietà privata e il mio business


Informazioni sicurezza BLOG

Prima di installare un sistema dallarme aggiorna le tue conoscenze partendo da qui


Come cambiare la password d’accesso al cloud app iRisco di Risco™

Modifica password di accesso al cloud RISCO mediante l’app iRisco

Per molti superfluo o addirittura banale, altri per pigrizia non hanno mai aperto il manuale dell’app o tal volta utenti che hanno poca dimestichezza informatica, sempre più spesso ci capita di fornire assistenza telefonica su come modificare la password di accesso.

La procedura è tuttavia semplice, e descriviamo in pochi semplici passi come fare:
1)Apri il browser del tuo PC/MAC, alla pagina d’accesso su https/:www.riscocloud.com, in alto a destra scegliere la lingua per il sito, poi eseguire l’accesso (LOGIN) inserendo le proprie credenziali, il passo successivo è la richiesta del PIN (lo stesso codice usato per inserire/disinserire il sistema)
2) Dal menù di sinistra scegli l’utente che vuoi modificare, click sul nome per aprire il pannello con i dettagli.
3) Al centro trovi un pulsante CAMBIO PASSWORD evidenziato, digita negli appositi campi le informazioni richieste:
PASSWORD ATTUALE:
NUOVA PASSWORD

Guarda il video

N.B. La password deve rispettare i criteri di sicurezza, quindi almeno 8 caratteri, lettere maiuscole e minuscole, almeno un numero e caratteri speciali (es. @,#,€ cc. ecc.) 


Guida al cambio delle batterie del tuo sistema d’allarme

Guida alle batterie antifurto: diversi tipi e dove acquistarle

Che batterie ho nel mio sistema di allarme?
In generale, i sistemi di allarme utilizzano batterie in 2 parti diverse del sistema se si tratta di un allarme cablato e in 3 parti diverse se si tratta di un allarme senza fili:

Batteria del pannello di allarme: questa è la batteria più importante, alimenta il cuore del sistema ovvero “la centrale” del tuo allarme, il pannello o in gergo “centralina” svolge il compito di controllo verso tutti i dispositivi come: “sensori, sirene, tastiere di comando o altri dispositivi di automazione domestica connessi con speciali periferiche di controllo”.

Batteria della sirena di allarme: se il tuo allarme senza fili è dotato di una “sirena” esterna, installata fuori dalla tua proprietà, essa è dotata di una “batteria”.

– Batteria del sensore d’allarme: se si dispone di sensori wireless, ogni sensore avrà una batteria che dovrà essere sostituita ogni 18-24 mesi oltre tale limite si rischia di scaricare troppo la batterie, di conseguenza potrebbe verificarsi perdita di acido e formazione di ossido in gran parte dei casi il danno al dispositivo è irreversibile e andrà sostituito.
Importante! Normalmente è la batteria del pannello di allarme, meglio definita come “centrale” la prima causa dei problemi e dovrebbe essere sostituita ogni 2/3 anni al massimo, ovviamente mi è spesso capitato di dover sostituire batterie presso clienti che non avevano effettuato manutenzioni da oltre 5 e anche 7 anni!

Batterie per sistemi cablati

Cosa ben diversa per un sistema d’allarme cablato, sicuramente il costo per la manutenzione scenderà notevolmente, poichè le uniche batterie da sostituire saranno: Batteria centralina e batteria sirena esterna.
Le batterie risolvono i problemi di accessibilità 
quando l’alimentazione CA 220 viene a mancare, intervengono come sistema di backup e mantengono in funzione il sistema per qualche ora, fortunatamente, la durata e la capacità di alimentazione delle batterie vengono costantemente migliorate, è previsto che le batterie continuino a migliorare notevolmente nei prossimi anni.

Se hai le batterie in buono stato, quindi con una buona autonomia nel tuo sistema di allarme, puoi risparmiarti un sacco di problemi, inconvenienti e visite di servizio a tarda notte! Sostituendo le batterie a intervalli regolari, trattandosi di batterie ricaricabili e costantemente alimentate, l’efficacia e la durata si abbassa con il passare del tempo, è opportuno sostituire la batteria della centrale e della sirena esterna ogni 2 o 3 anni al massimo.

Come controllare se le batterie del mio allarme cablato sono scariche?

Sfortunatamente non ti accorgerai del degrado delle batterie, al contrario di un sistema wireless che utilizza il controllo di carica, il sistema cablato fino a quando è presente la rete CA220 non darà segno di anomalie specifiche, molte centrali d’allarme, ad esempio RISCO, segnala le anomalie direttamente sul display della tastiera di comando mediante il lampeggio del simbolo POWER, cosa ben diversa è per la sirena esterna, la quale nella gran parte dei casi, usa l’alimentazione di sistema solo per ricaricare la batteria e nel caso di batteria scarica non emetterà nessun suono o funzionerà per qualche minuto per poi affievolirsi gradualmente.
Una buona abitudine è quella di verificare periodicamente lo stato di tutte le batterie, dal menù UTENTE tramite la tastiera di comando.

 

Perchè in caso di blackout il sistema d’allarme fa suonare la sirena esterna?

Se in un sistema cablato le batterie sono esauste in caso di black-out il sistema funzionerà solo per qualche minuto, la prima a cessare di funzionare sarà sicuramente la batteria della centrale, che di solito alimenta diverse periferiche (GSM/LAN ESPANSIONI ECC..) l’assenza di alimentazione verso la sirena, causerà un evento di allarme senza possibilità di poterlo disattivare visto che la centrale sarà fuori uso, la sirena continuerà a suonare fino a quando non sarà ripristinata l’alimentazione o fino a quando non sarà scarica la batteria.  

Quale sarà la batteria del mio sistema d’allarme?

Quella che segue è una guida rapida ai tipi più comuni di batterie tampone utilizzate nei sistemi di allarme. N.B. se disponi di un sistema di allarme “tradizionale” (cioè non un nuovo allarme intelligente), è probabile che la batteria di cui hai bisogno sia da 12 V e 2,1 ah, 3,4 ah o 7 ah (come elencato di seguito).

La lista dovrebbe essere lunghissima, tuttavia le batterie per le centrali d’allarme cablate, di solito sono da 12V 7AH, per le sirene 12V 2.2AH, salvo alcune eccezioni.
Clicca qui per tabella dettagliata e prezzi, il costo delle batterie elencate nella tabella è indicativo poiché varia in base alla marca e alla qualità stessa della batteria, tuttavia consigliamo sempre di acquistare batterie di marca primaria di buona qualità.

Se hai dubbi scrivici saremo lieti di aiutarti per individuare la batteria del tuo sistema d’allarme, i prezzi sono indicativi al netto di IVA e installazione, possono variare +/- 20% in base alla marca del prodotto.