Impianto video sorveglianza e gdpr modulo istanza autorizzazione

Impianto tvcc e rispetto della privacy nuovo gdpr

Con le regole imposte dal decreto sulla protezione della privacy e nello specifico con il nuovo GDPR, bisogna fare molta attenzione a non violare i diritti sulla privacy, a maggior ragione se l’impianto di video sorveglianza, viene installato in attività commerciali, studi medici e qualunque altro luogo in cui vi siano dei lavoratori e la presenza del pubblico.

Cosa succede se si installa un impianto di video sorveglianza non conforme al gdpr

– La violazione della privacy in alcuni casi potrebbe essere considerata molto grave e le sanzioni inflitte potrebbero essere elevate, in sostanza il gdpr è punitivo per chi viola le regole sulla privacy, nel vero senso del termine.
– Come difendersi o meglio come non violare la legge e installare un impianto di video sorveglianza a norma?
Se hai un’attività commerciale o uno studio professionale, studio medico ecc., il primo passo è richiedere un’autorizzazione, rilasciata dal Ministero del Lavoro, la domanda scritta deve essere inoltrata alla direzione territoriale di appartenenza, mediante un apposito modulo scaricabile qui.

Scaricare il modulo privacy e seguire le indicazioni

Come si evince sul modulo ci sono dei fattori di criticità che non bisogna sottovalutare:

Riservatezza, conservazione, distruzione mediante sovrascrittura ogni 24/h e la custodia delle apparecchiature in luogo sicuro.

 

Affidati solo a professionisti, un impianto di video sorveglianza è una cosa seria

Come vedi non è semplice, i preventivi on-line? Solo barzellette! Se vuoi essere certo di fare tutto a norma, devi rivolgerti ad installatori professionisti, affidandoci l’incarico penseremo a tutto noi, dalla progettazione alla realizzazione dell’impianto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*Devi risolvere la captcha

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.